OGNI GIOVEDÌ ORE 20,45 SU TELECHIARA E SU CANALE SKY 832 (TVA Vicenza)

Notizie, approfondimenti, servizi video dalle gare, classifiche:
con Teleciclismo sei sempre informato sul mondo del Ciclismo

Gare e risultati

Torna indietro Elenco gare

Mercoledì 02 Giugno 2010

Juniores - Vedi classifica generale

Sicilia - Canicattini Bagni
8° Trofeo Pantalica

ORDINE DI ARRIVO

1° Mina Pietro
(TEAM AMBRA CAVALLINI - VANGI)scheda atleta
2° Manfredi Andrea(TEAM AMBRA CAVALLINI - VANGI)scheda atleta
3° Trosino Mirko(TEAM AMBRA CAVALLINI - VANGI)scheda atleta
4° Felloni Federico(TEAM AMBRA CAVALLINI - VANGI)scheda atleta
5° Calabrese Alessio(GIAMPI CLAN CELERTRASPORTI)scheda atleta
6° Salvo Giuseppe(ASD ENERGYM - SP ENERGIA SICILIA)scheda atleta
7° Analfino Antonino(A..S.D. PEDALE AGRIGENTINO)scheda atleta
8° Schipelliti Nicola Davide(A.S.D.UC GRUBE COSTRUZIONI SICILIA)scheda atleta
9° Paleologo Hermes(A.S.D. CYCLING EVOLUTION 2007)scheda atleta
10° Lorefice Cesare(A.S.D.UC GRUBE COSTRUZIONI SICILIA)scheda atleta

COMMENTO

Si conclude con il quarto successo in quattro gare il tour del Team Ambra Cavallini Vangi in Sicilia. L’ennesimo trionfo della squadra toscana è arrivato oggi con il siciliano Pietro Mina all’ottava edizione del Trofeo Pantalica, corsa dalle grandi tradizioni sino a qualche anno fa riservata ai professionisti che si cimentavano nella splendida cornice della val d’Anapo e del tavolato calcareo ibleo.
Il siracusano ha centrato la seconda vittoria stagionale mettendo in mostra tutte le sue qualità con una grande azione personale effettuata da lontano. Mina ha attaccato a cinque giri dalla fine e subito si è capito che per tutti gli altri non ci sarebbe stato nulla da fare. Dietro al vincitore, c’è stata un'altra gara tra una decina di corridori che hanno dato vita a numerosi scatti. Anche in questo caso a farla da padrone gli uomini dell’Ambra Cavallini con Manfredi al contrattacco e giunto secondo sul traguardo. A oltre due minuti i compagni Trosino e Felloni. La gara, organizzata dall’A.S.D. Cons. Ass. Prov. di Siracusa, si è svolta su un difficile circuito di circa 6 km ripetuto 13 volte per complessivi 78 km.
 

fonte; C.S.