OGNI GIOVEDÌ ORE 20,45 SU TELECHIARA E SU CANALE SKY 832 (TVA Vicenza)

Notizie, approfondimenti, servizi video dalle gare, classifiche:
con Teleciclismo sei sempre informato sul mondo del Ciclismo

Gare e risultati

Torna indietro Elenco gare

Domenica 10 Luglio 2011

Allievi - Vedi classifica generale

Umbria-ripa Pg
Xxx^ Trofeo Ciclistico Fausto Coppi

ORDINE DI ARRIVO

1° Tuzi Fabio
Km. 75 alla media di 36.585 Km/h
(RAPAGNANESE)scheda atleta
2° Maroni Alex(ASD JUVENES C.I.S. SAN MARINO)scheda atleta
3° Nika Iltjan(PEDALE MANCIANESE)scheda atleta
4° Brunetti Davide(ASD TEAM CYCLING CITTA' DI CASTELLO)scheda atleta
5° Montenero Gianluca(ASD U.C.FOLIGNO)scheda atleta
6° Cingolani Marco( S.C.RECANATI MARINELLI CANTARINI)scheda atleta
7° Bartolini Francesco(ASD JUVENES C.I.S. SAN MARINO)scheda atleta
8° Olei Federico(ASD JUVENES C.I.S. SAN MARINO)scheda atleta
9° Monti Federico(U.S.D. MONTECARLO CICLISMO)scheda atleta
10° Giannini Mattia(G.S. S. LA CIOPPA)scheda atleta

COMMENTO

RIPA DI PERUGIA – E’ il marchigiano Fabio Tuzi della Rapagnanese il vincitore
del 30° Trofeo Fausto Coppi – 1° Trofeo Gino Bartali, gara Allievi di 75
chilometri organizzata dall’Apd Ripa del presidente Armando Martini e dallo
Csen Umbria del presidente Fabbrizio Paffarini in collaborazione con l’Uc
Petrignano del presidente Orlando Ranucci e con l’As Sant’Egidio del
presidente
Elio Censi. Il corridore di Santa Vittoria in Matenano vince lo sprint sul
traguardo di Ripa, conquistando per sé e per la sua squadra il primo successo
di stagione. La volata parte attorno ai 400 metri, «poi – racconta il
vincitore
– abbiamo ripreso i due che erano in testa e quindi, ai 150 metri, sono
scattato dalla terza posizione, portandomi in vantaggio e conquistando così
il
successo che dedico alla famiglia, alla società, al tecnico e alla squadra».
A dare il via ufficiale alla manifestazione, inserita nel programma della 24^
Sagra del Tartufo (8-17 luglio), è stato il presidente del Comitato regionale
della Federciclismo Carlo Roscini, che è intervenuto anche alle premiazioni
insieme a Ilio Liberati, assessore allo Sport del Comune di Perugia.
Al chilometro 5 evadono Alessio Fiorucci e Mattia Settimi, entrambi dell’Uc
Petrignano, Denis Santilli dell’Uc Foligno, Marco Caimmi del Pedale
Chiaravallese, Alberto Buono e Michele Morolli, entrambi della Juvenes Cis
San
Marino, Andrea Martini e Alex Asuni, tutti e due del Pedale Toscano
Ponticino,
Christian Ponente della S. La Cioppa, Francesco Paolo Trenta del Pedale
Santegidiese e Marco Cingolani della Recanati Marinelli Cantarini, che
guadagnano 8’’. Al loro inseguimento si porta Michele Corradini dell’Uc
Petrignano. A lui si aggiungono Roberto Bigazzi dell’Abitare Cornici Pedale
Certaldese e Mattia Giannini della S. La Cioppa. Al chilometro 8,7 i tre
riprendono i fuggitivi. Al chilometro 10,5 il gruppo chiude sui battistrada.
Prova ora ad evadere Michele Corradini dell’Uc Petrignano, ma in vista dello
strappo di Sant’Egidio il gruppo lo riprende. Dopo il gpm di Sant’Egidio
Corradini prova di nuovo ad andare via e al suo inseguimento si portano
Alessio
Lazzerini del Pedale Toscano Ponticino e Daniele Balani dell’Uc Petrignano,
ma
il gruppo li riassorbe poco dopo e al chilometro 27 riprende anche Corradini.
Al chilometro 31, poco prima dello strappo di Sant’Egidio, attacca Alex Asuni
del Pedale Toscano Ponticino. Lungo lo strappo Asuni viene ripreso dal
gruppo.
Al chilometro 34 esce Mattia Settimi dell’Uc Petrignano, subito ripreso. Al
chilometro 37 Settimi scatta di nuovo. Al suo inseguimento si porta Alberto
Buono della Juvenes Cis San Marino, che aggancia Settimi al chilometro 41. I
due vengono ripresi dopo pochi chilometri. Dopo alcuni scatti che vedono
protagonista Alessandro Ronci dell’Uc Petrignano prima con Andrea Martini del
Pedale Toscano Ponticino e poi con Paolo Tudico della S. La Cioppa, al
chilometro 49 scatta Jacopo Ciacci dell’Uc Petrignano. A lui si aggiungono
poi
altri corridori. I battistrada vengono ripresi dal gruppo al chilometro 55 e
subito parte Mattia Giannini della S. La Cioppa, ripreso però poco dopo dal
gruppo. La corsa continua con tutta una serie di brevi attacchi e neanche la
salita che porta a San Gregorio riesce a fare la differenza. Alla fine è
sprint.

Andrea Passeri – Ufficio Stampa