OGNI GIOVEDÌ ORE 20,45 SU TELECHIARA E SU CANALE SKY 832 (TVA Vicenza)

Notizie, approfondimenti, servizi video dalle gare, classifiche:
con Teleciclismo sei sempre informato sul mondo del Ciclismo

Articoli

torna indietro
21-10-2012
Foto

CAMPIONATI EUROPEI PISTA:





 BRONZO PER VIVIANI E CICCONE NEL MADISON
A Panevezys il terzo posto per la coppia azzurra nell’americana


21 ottobre 2012 - La rassegna europea in Lituania termina con il terzo posto nel madison della coppia italiana formata da Elia Viviani e Angelo Ciccone. Al pari di altre nazioni l’Italia ha schierato anche una formazione B (Michele Scartezzini e Liam Bertazzo), che si è classificata al settimo posto. Decisiva ai fini della vittoria e del secondo posto la fuga riuscita ai cechi Martin Blaha-Jiri Hochmann insieme ai russi Artur Ershov-Valery Kaykov. Nonostante gli sforzi gli azzurri, che avevano il miglior punteggio, non sono riusciti ad evitare il giro di svantaggio che li ha relegati al terzo posto.

“Puntavamo alla vittoria comunque sono contento per questa mia terza medaglia europea e lo sono ancora di più perché è arrivata in coppia assieme a Ciccone” dice Elia Viviani. “E’ da tanto che ci alleniamo assieme in questa specialità. Avevamo preparato bene il mondiale di Melbourne ma purtroppo la caduta nell’omnium mi aveva messo ko anzitempo costringendomi a rinunciare al madison. Rientro dalla Lituania con tre belle medaglie al collo e soprattutto con un’altra importante esperienza fatta in pista. Adesso dopo una stagione lunga e impegnativa è il momento di staccare un po’ la spina prima di ricominciare a lavorare per il 2013.”

“Non abbiamo vinto ma è una bella soddisfazione, questa medaglia ci ripaga dell’impegno e del lavoro fatto” spiega Angelo Ciccone. “Ringrazio il CT Villa per avermi voluto qui in Lituania e per la fiducia che mi ha dato. Lui è stato uno dei grandi di questa specialità e ci ha saputo trasmettere moltissimo.

“Siamo partiti per vincere e con un po’ di fortuna in più la medaglia poteva essere anche più pesante. Dopo le prime tre volate infatti Viviani e Ciccone erano in testa ma l’americana è anche questa, una prova sempre in bilico e combattuta fino alla fine. Viviani e Ciccone hanno dimostrato un ottimo affiatamento fino’ad ora in Coppa avevano fatto vedere belle cose ma questo è il primo risultato importante in una rassegna di livello assoluto" spiega il CT Marco Villa in carriera due volte campione del mondo e anche bronzo olimpico della specialità. "Anche la seconda coppia azzurra con Bertazzo e Scartezzini ha corso bene, soprattutto facendo esperienza in ottica futura. E’ una medaglia che ha un sapore speciale anche per me, è passato qualche anno da quando ho smesso di correre, e tutte le gare in pista ormai sono una routine, ma quando vedo i ragazzi nel madison sento ancora delle emozioni speciali.”

Le altre gare di oggi. Nell’ultima giornata sono stati assegnati anche i titoli dell’omnium e del keirin uomini e donne. Paolo Simion non è riuscito a ripetere l’exploit di Coppa del Mondo a Cali, dove aveva agguantato il primo posto grazie alle ultime due prove. L’azzurro, dopo l’ottavo posto nell’inseguimento (4’38”063), si è piazzato settimo sia nello scratch che nel km da fermo (1’05”752) risultando quinto con 38 punti nella classifica finale guidata dal tedesco Lucas Liss con 17 punti davanti al russo Artur Ershov (20) e al lituano Gediminas Bagdonas (34).
“Peccato perché dopo le prime tre prove eravamo in zona podio” spiega il CT Villa, “Simion comunque è stato autore di una buona prova. Forse ha pagato un po’ troppo la stanchezza dell’omnium fatto in Colombia e dell’inseguimento qui agli europei, senza dimenticare che arriva da una lunga stagione su strada.”

Nell’omnium femminile nono posto di Giulia Donato (settima nell’inseguimento e nei 500 metri, nona nello scratch). Vittoria alla bielorussa Tatsiana Sharakova con 18 punti, seguita dalla lituana Ausrine Trebaite e dalla polacca Katarzyna Pawlowska, ambedue con 22 punti. Il pubblico di casa ha potuto però esultare per il successo di Simona Krupeckaite nel keirin davanti alle russe Ekaterina Gnidenko ed Elena Brezhniva. In campo maschile doppietta tedesca oro-argento con Tobias Wachter e Joachim Eilers, bronzo al russo Denis Dmitriev.

Per l’Italia gli Europei si concludono con un bottino complessivo di tre medaglie: 1 oro (nella corsa a punti con Viviani) e 2 bronzi (inseguimento a squadre uomini e madison con Viviani/Ciccone).

Foto in allegato.

Classifiche www.eurotrack2012.eu





Media Note:

Ufficio Stampa FCI
 

COMMENTI

SCRIVI IL TUO COMMENTO

Non sono ancora presenti commenti.