OGNI GIOVEDÌ ORE 20,45 SU TELECHIARA E SU CANALE SKY 832 (TVA Vicenza)

Notizie, approfondimenti, servizi video dalle gare, classifiche:
con Teleciclismo sei sempre informato sul mondo del Ciclismo

News

torna indietro
05-02-2012

40° Convegno Regionale dei Giudici di Gara del Veneto

Castelfranco Veneto (TV) 05-02-2012

Nell' Esclusiva della Home Page di Teleciclismo, il servizio video completo

Presso la sala congressi dell’Hotel Fior di Castelfranco Veneto (TV) si è tenuta la 40a edizione del Convegno Regionale dei Giudici di Gare del Veneto. L’annuale appuntamento ha coinvolto appieno la categoria che dopo la relazione del presidente Renato Carrer ha aperto un dibattito sulle criticità riscontrate nel corso della scorsa stagione. Punto focale la sicurezza sulle gare, un tema sul quale da diverso tempo si stanno soffermando i dirigenti della federazione, i Giudici di Gara, gli Organizzatori, i Direttori Sportivi, le Società e i Direttori di Corsa. Anche se ci sono stati in questi ultimi anni notevoli miglioramenti, si sta ancora cercando la chiusura del cerchio, ossia, la perfetta sintonia fra le parti che concorrono nel corso di una gara ciclistica su strada. Quest’argomento molto complesso sarà approfondito, nei prossimi incontri previsti nel corso della stagione. Un plauso corale è stato espresso dai dirigenti della F.C.I. rappresentati dal vice presidente vicario Com. Flavio Milani, per la grossa mole di lavoro svolta nel corso della stagione 2011, che è stata poi rilevata anche da un’accattivante analisi statistica redatta da Sandro Checchin, componente la Commissione Veneta dei Giudici di Gara, che ha mostrato il volume di servizi realizzati ma anche il preoccupante calo di giacche blu nella regione Veneto. Un dato preoccupante anche in vista del raggiungimento dei limiti d'età che avverranno nei prossimi anni all’interno della categoria.
Si è detto soddisfatto anche il presidente del comitato regionale Veneto, Bruno Capuzzo, il quale si è compiaciuto per i risultati raggiunti e la competenza che i Giudici Veneti esprimono. Hanno fatto poi seguito le premiazioni, le segnalazioni di gratitudine rivolte da prima a Luciano Pettenello, Roberto Toffolon e Giuseppe Tovo che hanno raggiunto dopo tanti anni di impegno in settantesimo anno di età, limite oltre il quale non è consentito il proseguimento nel ruolo di Giudice di gara. Meritevoli di nota e premiati dalla commissione per l’impegno e la dedizione: Chiara Facincani, Chiara Lovat, Renato Buratto, Mario Lorenzon e Alberto Bassani. L’ultimo atto del convegno è stato riservato ai memorial dedicati a: Giovanni Rizzo e consegnato a Bruno Martini, poi  Piergiorgio Sbardella, assegnato a Gianfranco Soncini, un uomo onnipresente nelle manifestazioni ciclistiche, il quale armato con l'inseparabile macchina fotografica ferma i momenti migliori di questo straordinario mondo. Infime ma non ultimo, il memorial Miche Reghin che sostanzialmente è un premio riservato ai corridori Allievi che siano impegnati con ottimo profitto sia nello sport sia nello studio. Quest’anno dopo l’attenta analisi delle nomination da parte della Commissione e dunque con pieno merito il premio e la relativa borsa di studio sono stati assegnati a Seid Lizde, corridore del Team Bosco di Orsago, formazione Trevigiana, che si fregia di una maglia Tricolore conquista nel Campionato Italiano Pista Corsa a Punti e di otto vittorie su strada.