OGNI GIOVEDÌ ORE 20,45 SU TELECHIARA E SU CANALE SKY 832 (TVA Vicenza)

Notizie, approfondimenti, servizi video dalle gare, classifiche:
con Teleciclismo sei sempre informato sul mondo del Ciclismo

News

torna indietro
24/10/2011

CICLOCROSSISTI PADOVANI: DOMENICA NEL FUORISTRADA DA PROTAGONISTI

Paccagnella 5° nell'Internazionale in Svizzera, Colledani 12° in Coppa del Mondo, Lazzaro vince il Campionato Trentino, a segno anche Franzolin e Dal Pozzo.

Domenica entusiasmante per il ciclocrossisti padovani impegnati su più fronti in Italia e all'estero. Siamo alla 4° settimana di gare per i più piccoli, una domenica in più per gli elite che hanno cominciato l'ultima settimana di settembre. Il nostro alfiere per eccellenza, l'élite Thomas Paccagnella (Work Service Brenta) sta dimostrando gara dopo gara una condizione di forma buona. Domenica scorsa ha vestito la maglia di leader elite al Trofeo Triveneto, ieri ha colto un'importante 5. posto assoluto all' internazionale di Uster in Svizzera vinta dal campione elvetico Fluckinger. In Repubblica Ceca, precisamente a Tabor, andava in scena la prima prova di Coppa del Mondo per gli juniores. Con la maglia azzurra ha corso anche il neo acquisto del Work Service Brenta Nadir Colledani. Il friulano, arrivato alla corte di Massimo Levorato da un mese, ha già colto importanti piazzamenti al Giro d'Italia e ieri è giunto 12mo assoluto e 2. azzurro. Molto bene per un atleta al primo anno nella categoria. Attulamente Nadir è in ritiro collegiale con la Nazionale Italiana a Bormio.
Bene stanno andando anche i nostri giovani: l'allievo del secondo anno Giulio Franzolin (Cartura Nalin) è andato a segno anche ieri a Villagarina (TN) ed è saldamente al comando nella sua classifica. Edoardo Nichele ( GS San Pietro in Gù) è giunto 2° tra gli allievi del primo anno. Doppietta Scuola Ciclismo Vò tra le donne allieve con la vittoria di Giulia Dal Pozzo su Sofia Beggin, attuale leader del Trofeo Triveneto. Nella categoria maggiore , tra le donne élite, Ilenia Lazzaro (Carraro team) ha conquistato il titolo trentino femminile, con il 7. posto assoluto. La Lazzaro, duplice campionessa su strada dei giornalisti, dopo un'ottimo avvio in Svizzera (4. italiana) e al Giro d'Italia nella tappa di Asiago (4. elite) è incappata in una serie di cadute che ne hanno compromesso il rendimento. Ieri ha dedicato la maglia conquistata alla nonna, deceduta qualche giorno prima.