OGNI GIOVEDÌ ORE 20,45 SU TELECHIARA E SU CANALE SKY 832 (TVA Vicenza)

Notizie, approfondimenti, servizi video dalle gare, classifiche:
con Teleciclismo sei sempre informato sul mondo del Ciclismo

Articoli

torna indietro
25.06.2019
Foto

Grande successo della 2^ edizione della Ciclostorica "La Via dei Carraresi"

Domenica a Cittadella in 400 al via con celebri campioni tra cui Moser Tanti appassionato di ogni età Da Cittadella alla pedemenontana Bassano-Marostica-Brenta-Cittadella Gran festa-pranzo al Campo della Marta sotto le maestose Mura Denominata La Via de Carraresi, dal famoso simbolo delle quattro ruote nel logo del carro della nobile famiglia di Padova dei Carraresi, disegnato anche nel Torrione di Porta Padova delle medievali Mura, sono state 400 biciclette al via della 2^ edizione della Ciclostorica cittadellese che si appresta al traguardo 2020 degli 800 anni di fondazione. Due i tragitti di 60 km e corto di 20 chilometri: raduno-mattutino nel centro storico in Piazza Luigi Pierobon con il sindaco Luca Pierobon e l'assessore allo sport ad accogliere tutti i padalatori, maschi e femmine di ogni età! Applausi all'arrivo dei noti campioni con le sgargianti divise d'epoca: il grande Francesco Moser, Mario Beccia (tappe al Giro, Freccia-Vallone, Giro di Svizzera), Roberto Conti (fedele compagno del "pirata" Pantani e vincitore della tappa Alpe d'Huez al Tour), l'ex pro e ds Flavio Miozzo, i beniamini di casa l'oro olimpico-iridato Giuseppe Beghetto e Flavio Martini, l'ex tricolore-azzurra, Mara Mosele, l'ex-azzurro Luciano Loro e tanti volti noti... La folta carovana da Cittadela si è diretta a Bassano del Grappa al Ponte degli Alpini (1° ristoro), quindi per Valrovina alla mitica salita alla Rosina (con sosta alla celebre Chiesetta del Ciclista e 2° prelibato ristoro), ripoda discesa sterrata e passaggio in piazza degli Scacchi a Marostica, Nove, lungo il Fiume Brenta a Santa Croce Bigolina, tornando a Cittadella lungo le Mura con traguardo in centro passando davanti alla Chiesa del Torresino con la visitatissima Mostra Storica e finish in Piazza Pierobon con medaglia e pacco-gara per tutti! Nessun fine agonistico, bensì una totale pedalata turistica rivivendo il ciclismo nei veri valori e antichità, come il padovano Mario Labadessa alla guida del Biciclocon la ruota anteriore molto grande sulla quale c'è il conduttore, mentre quella posteriore è molto piccola completando tutto il percorso! Il "padre" delle ciclostoriche Giancarlo Brocci presente all'evento anche lui, ha espresso elogi alla bella manifestazione e perfetta riuscita. "Sono molto più che soddisfatto, la presenza delle rappresentanze delle più importanti manifestazioni ciclostoriche italiane, è segno del buon lavoro fatto nonostante sia la seconda edizione. Tranne che da Sicilia e Sardegna, oggi c'era tutta l'italia, in 400 in corsa, con grandi campioni e semplici pedalatori tutti assieme", ha evidenziato Alessio Berti alla regia generale. Grande il lavoro dello staff-organizzatvo, con il patrocinio e collabirazione comunale, composto dal d.s Flavio Miozzo responsabile percorso, il designer Jonny Moletta comunicazione, il dr. Lamberto Tellatin alla segreteria, Pierluigi Basso direttore di corsa curando attentamente la sicurezza-tragitto e apri-pista dell'evento con le sgargianti e ammirate autostoriche. Vari gli eventi collaterali, tra cui la mostra "Città...della Bici d'Epoca", esposizione di biciclette dalle origini ai giorni nostri a cura del museo La Bicilcleria di Mario Cionfoli e la mostra di quadri dedicati al ciclismo e alla sua storia, del pittore valenciano Miguel Soro Garcia, il mercatino e mostra scambio di biciclette d'epoca, pezzi di ricambio e abbigliamento vintage. Prezioso il supporto-tecnico del team Superbike Pozzetto, Associazione Nazionale Carabinieri- Cittadella, Protezione Civile di Cittadella, Rugby Cittadella, Pro loco Santa Croce Bigolina, Ami Carmignano di Brenta, Motostaffette con Luca Mattietti e sponsor privati. Molto felice l'assessore allo sporr Diego Galli, al seguito della pedalata con il sindaco Luca Pierobon in due autostoriche: "E' andato tutto bene, c'è stata grande aggregazione e divertimento e folta partecipazione di quasi 400 iscritti. Appuntamento ora al 2020 con nuove importanti sorprese". Al termine alle ore 14 grande festa-pranzo comunitario nelle splendido scenario dell'anfiteatro Campo della Marta sotto le Mura nel retro della sede municipale di Palazzo Mantegna.

COMMENTI

SCRIVI IL TUO COMMENTO

Non sono ancora presenti commenti.