OGNI GIOVEDÌ ORE 20,45 SU TELECHIARA E SU CANALE SKY 832 (TVA Vicenza)

Notizie, approfondimenti, servizi video dalle gare, classifiche:
con Teleciclismo sei sempre informato sul mondo del Ciclismo

Articoli

torna indietro
25-06-2018
Foto

Pessano-Roncola – 36° Trofeo MP Filtri:

PESSANO CON BORNAGO (MI)

Con un colpo a sorpresa è stato l’abruzzese e figlio d’arte Andrea Di Renzo a vincere la Pessano-Roncola – 36° Trofeo MP Filtri – Bruno Pasotto a.m. Il portacolori della VPM Porto Sant’Elpidio è riuscito a togliersi di ruota tutti gli avversari negli ultimi chilometri della salita e poi, nel finale, è riuscito anche a resistere al ritorno del bresciano Christian Scaroni (Petroli Firenze Hopplà Maserati), secondo. Terzo posto per l’emiliano Luca Covili (Mastromarco Sensi Nibali). Andrea Di Renzo ha festeggiato la sua prima affermazione della stagione alla classica in salita organizzata dall’Uc Pessano che quest’anno è stata promossa a rango di gara nazionale. Classica onorata da 154 atleti partenti che hanno colorato il piazzale della MP Filtri di Pessano, main sponsor dell’evento, con il titolare Giovanni Pasotto starter della manifestazione. In prima fila la maglia tricolore del campione italiano Elite s.c. Gianluca Milani e il campione lombardo Ahmed Amine Galdoune. Percorso di 142,90 km con quattro tornate iniziali di 16,9 km l’una, nei dintorni di Pessano, poi il tratto in linea verso l’arrivo in salita di Roncola (Bergamo). Osservatore interessato della gara anche il CT della Nazionale italiana Under 23 Marino Amadori. Nella prima parte di gara non si registrano azioni degne di nota. Si susseguono numerosi gli scatti in testa al gruppo, ma nessuno riesce a guadagnare un margine di vantaggio sufficiente per portare via una fuga. Il primo vero tentativo della giornata si vede così dopo ben 67 km dal via quando evade una coppia formata da Mattia Cristofaletti (Zalf-Fior) e Mark O’Callaghan (Cyberteam). Al km 110 accelera Cristofaletti e resta solo al comando. Guadagna fino a quasi un minuto e mezzo sul gruppo, poi le squadre dei migliori scalatori entrano in azione ed il gruppo torna compatto al km 120. Sulle prime rampe della salita si seleziona al comando un drappello di 40 corridori. Prova un primo attacco Christian Scaroni (Petroli Firenze Hopplà Maserati), ma a 9 km dall'arrivo il gruppo torna compatto. Si sgancia poi un nuovo drappello e a 8 km dal traguardo si forma un terzetto a condurre la corsa. Ne fanno parte: Filippo Capone (Futura Team-Rosini), Luca Covili (Mastromarco) e Nicholas Cianetti (Petroli Firenze Hopplà Maserati). A cinque chilometri dall’arrivo si rimescolano le carte e a condurre la corsa si trovano Alessandro Frangioni (Futura Team-Rosini), Luca Covili (Mastromarco), Andrea Di Renzo (VPM Porto Sant'Elpidio) e Christian Scaroni (Petroli Firenze Hopplà Maserati). Dalle retrovie rientra anche Aldo Caiati (Zalf-Fior), proprio mentre Andrea Di Renzo apre il turbo e allunga al comando. L’abruzzese scollina per primo al Gpm di Roncola Alta e mantiene una decina di secondi sui primi quattro inseguitori. Nel finale recupera terreno Scaroni che arriva sulla ruota del battistrada, ma non è abbastanza per togliere la prima gioia stagionale di Di Renzo. Andrea Di Renzo: “Sono molto contento di questa mia prima vittoria. Questa è una gara molto importante e la voglio dedicare a mio nonno che non c’è più perché se oggi sono qui è soprattutto per merito suo”.

Giorgio Torre

ORDINE D’ARRIVO:

1. Andrea Di Renzo (VPM Porto Sant’Elpidio Monte Urano) km 144 in 3h27’25” media 41,655 km/h 2. Christian Scaroni (Petroli Firenze Hopplà Maserati) 3. Luca Covili (Mastromarco Sensi FC Nibali) a 4″ 4. Aldo Caiati (Zalf Euromobil Désirée Fior) a 10″ 5. Alessandro Frangioni (Futura Team – Rosini) 6. Nicholas Cianetti (Petroli Firenze Hopplà Maserati) a 30″ 7. Filippo Capone (Futura Team – Rosini) 8. Giuseppe La Terra Pirrè (Mastromarco Sensi FC Nibali) 9. Matteo Natali (Petroli Firenze Hopplà Maserati) 10. Simone Piccolo (NamedSport – Rocket)

COMMENTI

SCRIVI IL TUO COMMENTO

Non sono ancora presenti commenti.