OGNI GIOVEDÌ ORE 20,45 SU TELECHIARA E SU CANALE SKY 832 (TVA Vicenza)

Notizie, approfondimenti, servizi video dalle gare, classifiche:
con Teleciclismo sei sempre informato sul mondo del Ciclismo

Articoli

torna indietro
11-05-2018
Foto

Grand Prix Città Murata

Sabato 12 maggio 2018 si corre la classica-sprint “Alta Padovana Tour” Attesa 1^ prova del Trofeo Internazionale Grand Prix Città Murata presentato lo scorso 03/05 Quartiere-Generale allo Stadio “Pier Cesare Tombolato” di Cittadella Raduno-Partenza-Arrivo in gemellaggio con AS Cittadella e di spinta nella “volata” playoff! Rinnovato e avvincente circuito di 7 km. per 20 giri e totali 140 km e numerosi passaggi per il pubblico 180 iscritti suddivisi in 25 fra le maggiori squadre elite-under 23 - Anche vari atleti territoriali La Zalf Fior tenta la cinquina dopo il poker di successi consecutivi e sei complessive in 17 edizioni Appuntamento con il Grande Ciclismo sabato 12 maggio in occasione della classica-sprint "Alta Padovana Tour, promossa dal Veloce Cub Tombolo presieduto da Amedeo Pilotto e riservata agli elite-under 23, presentata lo scorso 3 maggio a Villa Rina di Cittadella. La competizione, grazie al pluriennale "gemellaggio" con l’AS Cittadella protagonista in Serie B e di spinta nella “volata” playoff, quest’anno presenta la novità dello Stadio “Pier Cesare Tombolato” quale completo quartiere-generale con lo spettacolare raduno-partenza-arrivo. Alla 17^ edizione presenta un circuito inedito di km. 7 da ripetere 20 volte per complessivi 140 km: rispetto al passato che prevedeva un primo giro grande di 20 km nell’intero territorio dell’alta e una decina di giri più corti, stavolta la gara si svilupperà in un unico giro ridotto e compatto. E’ stata disegnata per aumentarne lo spettacolo e permettere al pubblico di assistere alle numerose tornate della carovana (a una media di 45 km/h il transito avviene ogni 9’20”) consentendo inoltre il rapido spostamento tra i vari punti cruciali o i molti passaggi al traguardo. Il sinuoso anello si sviluppa in tratti extra-urbani di lunghi rettilinei (circonvallazione SP 47 e SS-SR 53) favorendo forti “trenate” e urbani-cittadini misti con curve-controcurve, aperto a varie soluzioni come indica il prestigioso lotto di vincitori e podi nei vari traguardi di Cittadella, Galliera Veneta, Tombolo (tra cui nel 2009 spicca l’oro olimpico di Rio 2006 Elia Viviani e recente vincitore di due tappe al Giro d’Italia). Il circuito dell’Alta Padovana Tour con questa kermesse cittadina ha voluto anche riallacciare, ripercorrendo alcuni pirotecnici tratti, l’indelebile ricordo della storica tappa del Giro d’Italia nella ricorrenza del “decennale” 2008 e dei mitici “Circuiti degli Assi” a 35 anni del quadriennio 70/73. Dopo il sottopasso della SR 53 è posto l’intergiro di metà circuito e l’ultimo chilometro dopo la strettoia di Riva del Pasubio, in cui si tenterà di anticiparsi nelle curve finali ai 400 m. di Riva IV Novembre-Via Verdi e ai 200 m. di Via Verdi-Via Angelo Gabrielli per il conclusivo rettifilo davanti alla Tribuna Nord del “Tombolato”. Alla corsa sono iscritti 180 corridori appartenenti a 25 dei maggiori team, tra cui atleti territoriali come l’azzurro cittadellese Moreno Marchetti del toscano “Petroli Firenze-Hopplà-Maserati” (tra i favoriti dopo il 2° posto 2017 in maglia Zalf); Filippo Stocco di San Giorgio in Bosco ed Elia Menegale di San Martino di Lupari nella trevigiana Valcavasia; il tombolano Daniele Beghetto della umbra “Fortebraccio da Montone” (“nipote d’arte” dell’olimpionico-iridato Giuseppe). Il circuito, nella tradizione di una ciclistica Indianapolis tra le più veloci del calendario FCI, percorrerà Via Angelo Gabrielli; Via Ca’ Nave; Via Cristoforo Colombo; Cavalcavia-Via Galileo Galilei; Svincolo SS 53-Sottopassaggio; SR 53-Via Nicolò Copernico; Via Zucca; Cimitero Austroungarico; Viale del Cimitero; Borgo Treviso; la Cinta Murata in Riva del Grappa, del Pasubio. IV Novembre,; Via Verdi; Via Angelo Gabrlelli. Preziosa la collaborazione e patrocinio comunale con il sindaco Luca Pierobon e l’assessore allo sport Diego Galli, le associazioni coordinate dal Consigliere Comunale Luigi Sabatino e Ginaldo Quattoni in tutte le condizioni meteo, l’impegno delle Forze dell’Ordine, la scorta Polstrada Compartimento Veneto e le staffette guidate da Francesco Primon. La direzione di corsa è affidata a Carlo Endrizzi di Piazzola sul Brenta con la Giuria composta dal presidente Matteo Stocco, Mario Bortolato (Arrivo), Rudy Dal Cin e Fabio Montagner (Moto). La gara è la prima prova del Trofeo Internazionale Grand Prix Città Murata presieduto all’avvocato Enzo Conte e diretto da Pierluigi Basso coordinatore generale con il direttore sportivo Flavio Miozzo. La “corazzata” castellana “Zalf Fior”, fra tante forti rivali, tenta la “cinquina” nel prestigioso traguardo di Cittadella dopo gli ultimi quattro successi consecutivi e sei complessivi e ben dodici vittorie nella classifica del Grand Prix dalla prima edizione 2002: le altre tre prove Giro del Medio Brenta 8 luglio, GP Sportivi di Poggiana-Riese Pio X 12 agosto, Trofeo Gianfranco Bianchin-Paderno di Ponzano Veneto 23 settembre.

COMMENTI

SCRIVI IL TUO COMMENTO

Non sono ancora presenti commenti.