OGNI GIOVEDÌ ORE 20,45 SU TELECHIARA E SU CANALE SKY 832 (TVA Vicenza)

Notizie, approfondimenti, servizi video dalle gare, classifiche:
con Teleciclismo sei sempre informato sul mondo del Ciclismo

Articoli

torna indietro
30-07-2017

Nicholas Dresti vince il Gp LVF Valve Solutions

SAN PAOLO D’ARGON (BG)

Il piemontese Nicholas Dresti vince solitario il Gran Premio LVF Valve Solutions – Trofeo Comune di San Paolo d’Argon – Trofeo Città di Bergamo, la grande classica organizzata dal Team 2003 che ha messo di fronte i migliori Allievi d’Italia. Lo scorso martedì il corridore verbanese del Pedale Ossolano aveva vinto la Cronoscalata Cene-Altino, prima sua vittoria stagionale, oggi con classe si è andato a prendere il successo più bello e importante della sua giovane carriera. Completano il podio il brianzolo Francesco Galimberti (Pedale Senaghese) ed il trentino Andrea Debiasi (Cc Forti e Veloci). Alla partenza si schierano 182 concorrenti, un po' il meglio della categoria Allievi a livello nazionale. Gli organizzatori del Team 2003 Antonio Torri e Patrizio Lussana prima della partenza consegnano un riconoscimento al campione italiano su strada di categoria Giovanni Vito (Cage-Capes Vc Silvana) che prende il via con il dorsale numero 1. IL PERCORSO – Partenza da Bergamo: via Monte Gleno Al Km. 8,500 passaggio sotto l’arrivo ed inizio di 2 giri pianeggianti di 7 Km, al terzo passaggio sotto lo striscione d’arrivo Km. 22,500 1° T.V., indi al Km. 26,000 inizio della prima salita verso San Rocco G.P.M. (2ª cat.) Km. 28,600. Discesa e tratto pianeggiante, al Km. 37,500 2° T.V. di Luzzana. Km. 42, inizio 2ª salita G.P.M. Colle Gallo (1ª cat.) Km. 49,200 seguirà la discesa di 7 Km. fino a Fiobbio (Albino). A Pradalunga Km. 60,200, 3° TV, poi percorso pianeggiante fi no a Gavarno, quindi si risalirà la Val Gavarnia fino a Tribulina, discesa di 1 Km. e deviazione a Sx per Torre de’ Roveri dove inizierà la salita verso il 3° G.P.M. (2^ cat.) di Colle dei Pasta Km. 71,700. Discesa di Km. 4,300 fino a Cenate Sotto, poi tratto di pianura Km. 5,000 fino all’arrivo di San Paolo d’Argon (via Mortini). Km. 79,2. LA CRONACA – L'inizio della gara è piuttosto tranquillo con il gruppo che resta praticamente sempre compatto. Al primo traguardo volante di San Paolo d’Argon (km 22) transita in prima posizione Giovanni Zarbà (Gc Almenno) davanti a Marco Fieni (Team Giorgi) e a Stefano Paradiso (Team Giorgi). Al secondo traguardo volante di Luzzana (km 37), con situazione sempre di gruppo compatto, transita in prima posizione Matteo Regnanti (Olimpia Valdarnese), dietro Lorenzo Pasini (Vc Borgo) e Giovanni Zarbà (Gc Almenno). Il primo Gpm di Cenate Sotto scollina in prima posizione Matteo Regnanti (Olimpia Valdarnese) davanti al tricolore Giovanni Vito (Cage-Capes) e terzo Alessio Martinelli (Team Giorgi). La corsa, come prevedibile, si accende sulla salita più lunga di Colle Gallo. Il primo ad accendere la miccia è il valtellinese Alessio Martinelli (Team Giorgi), ma il gruppo risponde subito. Ci prova anche il campione italiano Vito Giovanni (Cage-Capes) e sotto il suo impulso al comando si forma un drappello di 7 corridori. Con Vito ci sono anche Massimo Belloni (Pontenure), Nicholas Dresti (Pedale Ossolano), Federico Fumagalli e Francesco Galimberti (Pedale Senaghese), Marco Colombo (Biassono) e Nicola Plebani (Team Giorgi). Alle loro spalle, a pochi secondi, li inseguono Matteo Regnanti (Olimpa Valdarnese), Andrea Debiasi (Forti e Veloci), Sergio Meris (Cicloteam Nembro) e Giorgio Cometti (Team Giorgi). Al Gpm di Colle Gallo scollina davanti a tutti Nicola Plebani, precedendo Nicholas Dresti e Giovanni Vito. Nella discesa verso Albino si ricompattano i due gruppetti e diventano in 11 a condurre la corsa. Vito, Dresti, Colombo e Plebani allungano nuovamente sulla testa della corsa e scremano il gruppetto e restano in 9 davanti. Al traguardo volante di Pradalunga (km 60) vince Andrea Debiasi (Forti e Veloci), davanti a Giorgio Cometti (Giorgi) e Marco Colombo (Biassono). I nove corridori rimasti davanti a giocarsi la corsa sono: Debiasi (Forti e Veloci), Plebani e Cometti (Team Giorgi), Colombo (Biassono), Vito (Cage-Capes), Dresti (Pedale Ossolano), Fumagalli e Galimberti (Pedale Senaghese), Meris (Cicloteam Nembro). Sull’ultima salita del Colle dei Pasta allungano Nicholas Dresti (Pedale Ossolano) e Nicola Plebani (Team Giorgi). Il bergamasco, appena prima del Gpm, scivola e finisce a terra. Dresti scollina per primo e in discesa si lancia verso la vittoria. A quattro chilometri dal traguardo Dresti ha 13” di vantaggio su un drappello di cinque inseguitori composto da Plebani, Vito, De Biasi, Meris e Galimberti. È troppo tardi però, il piemontese di Malesco è imprendibile e si presenta tutto solo sul traguardo di San Paolo d’Argon dove vince la corsa più importante della sua promettente carriera. ORDINE D'ARRIVO: Iscritti: 224, Partiti: 182, Arrivati: 78. 1. Nicholas Dresti (Pedale Ossolano) km 79,600 in 2h08'23" media 37,201 km/h 2. Francesco Galimberti (Pedale Senaghese) a 30" 3. Andrea Debiasi (Cc Forti e Veloci) 4. Giovanni Vito (Gcd Cage-Capes Vc Silvana) 5. Marco Colombo (Us Biassono) 6. Nicola Plebani (Team Giorgi) 7. Sergio Meris (Gs Cicloteam Nembro) 8. Giorgio Cometti (Team Giorgi) a 50" 9. Federico Fumagalli (Pedale Senaghese) a 59" 10. Matteo Regnanti (Gs Olimpia Valdarnese) a 1'08"

 

COMMENTI

SCRIVI IL TUO COMMENTO

Non sono ancora presenti commenti.